Passa ai contenuti principali

Borsetta 45 giri


Ancora girano a casa mia dei vecchi 45 giri consumati e rigati dal tempo e dalle puntine quanto basta per non essere più ascoltati.
Se ve lo state chiedendo io posso ancora ascoltare 33 e 45 giri!!! Mia mamma si è rifiutata di buttare il giradischi e per la verità conserva anche un Geloso con le bobine della mia voce da bambina incisa su!


Tornando agli anni 80 e ai 45 giri io li ascoltavo con questo grazie a un aggeggio infernale la cui puntina ogni tanto si incantava e per farla ripartire occorreva dargli una botta sopra con la mano...chi se lo ricorda???


Ebbene, dicevamo, mi è rimasta una manciata di 45 giri talmente rigati che sono inutilizzabili per ascoltare favole e musica, però possono essere certamente utilizzati in latro modo.

Avevo pensato di scaldare il vinile in forno per farne delle ciotole, ma mi dicono che il vinile scaldato emana fumi tossici e che non è propriamente opportuno usare il forno di casa.

Allora ho deciso di passare al piano B e di bucarlo per farlo diventare una borsetta.
Ho seguito le istruzioni di Decoriciclo. Naturalmente la sua è molto più bella della mia!!!

Il peluches che mi ha fatto da modello si chiama Filippo ed è mio amico da 38 anni anche se mio figlio se ne è impossessato e dice che è il suo! Non è propriamente a tema con i Magnifici anni '80 però passatemela una puntatina anche agli anni '70!!!




Commenti

  1. Come no? Me lo ricordo il mangia dischi! Molto carina la borsa, direi vintage! Hai eseguitun lavoretto non tanto facile eh? Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosalba! In effetti è molto vintage!!!

      Elimina
  2. Complimento Barby, la borsa è davvero carinissima!
    E l'orsetto in effetti ha l'espressione di chi se la tira molto con la sua nuova mitica borsa!!!
    Bravissima!
    Un bacione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! L'orsetto è veramente contentissimo di essere spupazzato ancora (anche se in verità comincia a perdere i pezzi!!!

      Elimina
  3. Ma che bella questa borsetta.
    Brava Barbara!
    Lo ricordo anche io quel mangiadischi ma lo avevano i miei cugini.
    Noi ne avevamo un'altro che mia sorella ha fatto fondere attaccandolo alla corrente sbagliata! Non ti dico la puzza!!!
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria! E' vero...bisognava mettere l'adattatore di corrente!!!

      Elimina
  4. E chi non se lo ricorda il mangiadischi? Carinissima la borsettina, un ottimo modo per riutilizzare i 45 giri rovinati!

    RispondiElimina
  5. Anch'io avevo quel mangiadischi lì e anch'io ho un orso (giallo) che mi accompagna da sempre e che ora è tra i peluches della mia bimba.
    Mi fa piacere vedere la tua versione della borsetta fatta con i dischi e ti ringrazio per la citazione. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tue borsette sono decisamente più belle e più rifinite della mia!!!

      Elimina
  6. Molto originale la tua borsa anni '80.
    Il mangiadischi me lo ricordo eccome, e succedeva proprio come hai detto tu: bisognava dargli una botta quando s'incantava per farlo ripartire :D
    Un caro saluto.
    Marina

    RispondiElimina
  7. Borsetta deliziosa!
    Avevo il mangiadischi naturalmente, rosso, ma era un modello diverso; i 45 giri li ho ancora tutti e riesco pure io ad ascoltarli con lo stereo. Rigati sì, ma non inutilizzabili!
    Il mio orso, ancora in splendida forma, è mio amico da 45 anni e si chiama Brontolo.
    E' nella camera di mio figlio e pure lui crede sia suo. Glielo lascio credere, ma se ne lo rovina, lo sbrano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tutti questo orsi degli anni '70 sopravvissuti!!! Fantastici!!!

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Guest Post di Decoriciclo: LA PASTA DI LEGNO

Sono tanto contenta oggi di poter ospitare il post di Daniela. Il suo blog decoriciclo mi piace un sacco e poi lei sa utilizzare, bene, tantissime tecniche.
Oggi ci parla della PASTA DI LEGNO che cos'è? Leggete il suo post!!!

Giocare con i libri: Pezzettino con i mattoncini di mais

Mi piace lavorare e pasticciare con lo Gnomo, soprattutto quando il rapporto è paritario e lavoriamo in sinergia.
Questa volta io ho proposto di giocare con i mattoncini di mais e lo Gnomo ha proposto di ricostruire i personaggi del libro di Lionni "Pezzettino" con i mattoncini.

decorazioni per Pasqua: cestino porta uova in feltro

Ho una casa in subbuglio, il trasloco è alle porte, ma io di stare con le mani in mano proprio non ci riesco! E poi anche Pasqua si avvicina e anche nel marasma scatoloni - cose da buttare - cose da lavare non vogliamo preparare almeno una piccola decorazione? Una macchia di colore nel caos?