Passa ai contenuti principali

Riempiamo questo libro di impronte: è stato amore a prima vista!




Tra me e questo libro è stato amore a prima vista! Anche all'Ometto è piaciuto molto.

Lo abbiamo sfogliato insieme, appena arrivato, ed è stato subito un tripudio di "guarda mamma!" "dai facciamolo anche noi!" "che bello".

E sì, ha ragione lui! Questo libro è bellissimo!

Ha le pagine grandi, satinate. Volendo c'è lo spazio per provare a pasticciare con le impronte.  Le spiegazioni sono chiare e i progetti proposti sono uno più bello dell'altro

Attenzione che però non è uno di quei libri dove si deve colorare nei contorni delle figure e basta!!! In questo libro c'è molto di più!

Marion Deuchars prende in mano il lettore (grande o piccolo che sia) e lo porta nel magico mondo delle impronte: si sofferma a spiegare le tecniche e a fare esempi, da al lettore gli strumenti per far da sé e per reinterpretare i suoi suggerimenti.

Le impronte digitali si animano

Diventano animali



O ballerini


Alla fine l'Ometto ed io eravamo pieni di idee, di spunti e la nostra fantasia viaggiava molto più veloce delle nostre parole!

Presto vedrete i nostri esperimenti e le nostre impronte!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

Guest Post di Decoriciclo: LA PASTA DI LEGNO

Sono tanto contenta oggi di poter ospitare il post di Daniela. Il suo blog decoriciclo mi piace un sacco e poi lei sa utilizzare, bene, tantissime tecniche.
Oggi ci parla della PASTA DI LEGNO che cos'è? Leggete il suo post!!!

Giocare con i libri: Pezzettino con i mattoncini di mais

Mi piace lavorare e pasticciare con lo Gnomo, soprattutto quando il rapporto è paritario e lavoriamo in sinergia.
Questa volta io ho proposto di giocare con i mattoncini di mais e lo Gnomo ha proposto di ricostruire i personaggi del libro di Lionni "Pezzettino" con i mattoncini.

decorazioni per Pasqua: cestino porta uova in feltro

Ho una casa in subbuglio, il trasloco è alle porte, ma io di stare con le mani in mano proprio non ci riesco! E poi anche Pasqua si avvicina e anche nel marasma scatoloni - cose da buttare - cose da lavare non vogliamo preparare almeno una piccola decorazione? Una macchia di colore nel caos?