Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2014

L' Olimpiade del Viaggiatore

Non mi stancherò mai di dirlo: viaggiare con i bambini è possibile. E' possibile anche fare viaggi lunghi in macchina, basta utilizzare alcune accortezze per rendere il viaggio più piacevole.

Prepariamoci in anticipo qualche gioco da fare in viaggio. I giochi devono essere semplici (in macchina non c'è tanto spazio per organizzare giochi complessi), ma devono durare un bel po' (più il gioco dura più velocemente passa il tempo!).

mio figlio va alla scuola primaria

Qualcuno mi spiega perché mio figlio il primo giorno di vacanze da scuola si è svegliato alle 6.30?!
E già, oggi è stato il primo giorno di vacanza. Ieri ci siamo lasciati alle spalle la scuola dell'infanzia. abbiamo salutato tutti: la maestra, il personale ausiliario, i compagni di scuola, gli amichetti.

Caccia al tesoro con la pasta da modellare

Giocare alla Caccia al tesoro si può! Abbiamo solo bisogno della pasta da modellare, di un po' di formine e di una buona dose di fantasia!

Per prima cosa bisogna creare la mappa del tesoro.

Per farlo abbiamo steso la plastilina con un rullo, abbiamo fatto una  X  e creato il percorso con le stazioni intermedie.

Ho fatto quattro palline, che corrispondono a quattro dobloni.

Ora abbiamo tutto l'occorrente per giocare.


Ogni bambino deve superare quattro prove: deve realizzare quattro formine differenti con la pasta da modellare. Per ogni prova superata avrà diritto a un doblone del tesoro!


Questo gioco serve per imparare a usare bene gli stampini e per prendere confidenza con la pasta da modellare!

Dipinto di colori soffiati

Avviso per le mamme ansiose che vogliono il figlio e la casa sempre in ordine e PULITA: quella che vi propongo è un'attività sicuramente divertente ma molto sporchevole per voi, per i vostri vestiti e per i mobili che vi sono attorno!

Fatta questa doverosa premessa vediamo come abbiamo realizzato questo quadro!

L'idea ce l'ha data Art Attack e noi abbiamo cercato di fare del nostro per sozzare tutta la cucina con i colori a tempera.

Materiale occorrente
colori acrilici (noi abbiamo usato il blu primario) cannuccia vaschetta di plastica acqua foglio di carta
Dopo i primi esperimenti mal riusciti abbiamo capito che il colore a tempera deve essere un bel po'diluito altrimenti non si colora un bel niente, rimane solo una massa di colore su un foglio.

Ecco allora i tre passaggi per realizzare il nostro quadro. intingiamo la cannuccia nel coloreposiamo il colore sul fogliosoffiamo
Le gradazioni di blu sono dovute alla densità del colore: più il colore è diluito più è chiaro.

Idee dal Web: favors di compleanno

Voi fate dei piccoli regali ai vostri invitati? Preparate i favors da distribuire alla fine della festa?

Non sto parlando di bomboniere con confetti annessi, ma proprio di piccoli regali per ringraziare gli invitati di aver partecipato alla festa.

Io ho cervato qualche idea sul web e ho trovato delle cose meravigliose e soprattutto facili da fare!

Che ne dite di questi cestini di fiori-lollipop di Secrets of super mommy? Io li trovo adorabili! Da regalare uno per ogni invitato.

Se l'invitato e i suoi amichetti sono bambini creativi possiamo sempre regalare loro dei gessetti colorati! Si trovano anche a 1 euro la confezione e se non si hanno troppi bambini la spesa non è eccessiva! Su One day at a time  li ho trovati confezionati così e l'idea mi piace molto!

E se a festeggiare non sono i bambini, ma gli adulti? Secondo me un regalo di ringraziamento lo gradirebbero anche loro!
Che ne dite di preparare un po' di vasetti di marmellata? Confezionati così sono veramente deliz…

Riempiamo questo libro di impronte: è stato amore a prima vista!

Tra me e questo libro è stato amore a prima vista! Anche all'Ometto è piaciuto molto.

Lo abbiamo sfogliato insieme, appena arrivato, ed è stato subito un tripudio di "guarda mamma!" "dai facciamolo anche noi!" "che bello".

E sì, ha ragione lui! Questo libro è bellissimo!

Ha le pagine grandi, satinate. Volendo c'è lo spazio per provare a pasticciare con le impronte.  Le spiegazioni sono chiare e i progetti proposti sono uno più bello dell'altro

Attenzione che però non è uno di quei libri dove si deve colorare nei contorni delle figure e basta!!! In questo libro c'è molto di più!

Marion Deuchars prende in mano il lettore (grande o piccolo che sia) e lo porta nel magico mondo delle impronte: si sofferma a spiegare le tecniche e a fare esempi, da al lettore gli strumenti per far da sé e per reinterpretare i suoi suggerimenti.

Le impronte digitali si animano

Diventano animali



O ballerini


Alla fine l'Ometto ed io eravamo pieni di idee, di sp…

Cintura all'uncinetto

Finalmente sono riuscita a terminare questa cintura!

All'inizio è stata veramente dura un po' perché non lavoro spesso all'uncinetto, un po' perché, lavorando di sera, tenere il conto dei giri e delle maglie non è stato semplicissimo.

Poi ho preso il via, ho memorizzato i passaggi e il lavoro è filato liscio!!! Per molti giorni questa cinta è diventata la mia routine serale: dopo aver messo a letto il pargolo la mezz'ora all'uncinetto ha rappresentato un formidabile scacciapensieri!

Ora il lavoro è finito. Devo pensare bene a come confezionarlo perché sarà un regalo per una mia cara amica: si accettano idee e consigli ;)

E poiché mi è rimasto ancora un po' di filo questa sera comincerò gli orecchini... curiose di vedere il risultato?

Se volete fare anche voi una cintura così potete trovare lo schema su La Torre di Cotone: le spiegazioni di Carla sono chiarissime!!!


Il fiore che mi rappresenta è...

Tema floreale per questo giugno assolato . Un tema proprio giusto per me che ho il pollice nero e le piante mi muoiono tutte (figuriamoci i fiori).

E allora ho deciso che il fiore che mi rappresenta è un fiore nato da una pezza da spolvero con una trama una consistenza troppo bella per rimanere tale. Un fiore che in breve tempo è diventato una spilla, ma che in un tempo ancor minore poteva finire nella pattumiera!
Allora ho lavato la pezza, ho preso le forbici, ne ho tagliato una striscia e ho provato a tingerla con il thè. Forse il mio processo di tintura non è stato dei più ortodossi, ma il risultato è soddisfacente.
Ho riempito una tazza con l'acqua calda del rubinetto ho messo una bustina di thè e la striscia di stoffa in infusione per 30 minuti. Trascorsi i 30 minuti ho tolto la striscia l'ho strizzata a l'ho lasciata asciugare.

Contrariamente a quanto pensassi con il sole la stoffa si è leggermente scurita e ha raggiunto la tonalità da me immaginata.
Dal far diventa…

Creatività da mettere in valigia

Io che in vacanza ho sempre fatto il pieno di letture e di libri quest'anno ho bisogno di portarmi qualche cosa da fare in concreto.

Ho voglia di portarmi dietro una "valigia della creatività" non un solo taccuino su cui annotare le idee, che poi quando si torna a casa le idee sono sempre un po' sbiadite, proprio una valigia dove mettere gli attrezzi del mestiere tante volte mi venisse in mente di far diventare un sasso una gemma preziosa!

dipingiamo con l' aiuto della freezer paper

I gufetti stampati quest'anno vanno di moda! E allora perché non realizzarne uno su una maglietta!

Aiuto come si fa! Il mio gruppo su Facebook

Qualche tempo fa avevo aperto un gruppo su Facebook. Poi il progetto di cambiare casa, i lavori, il trasloco... la pagina è praticamente deserta!

Ora che ho riacquistato un po' di calma, mi dispiace vederla così! E ho deciso di ripartire, di provare di nuovo a farlo vivere!

Oggi, forse, ho le idee un po' più chiare su quello che voglio che diventi.

Voglio che diventi un luogo di aggregazione di crafter che si aiutano, che si scambiano consigli sulle tecniche e sui materiali. Vorrei che diventasse una officina delle idee dove poter parlare liberamente e dove potersi confrontare.

Io comincio con la scuola semiseria di cucito.

Non è che mi lasciate sola eh! Invito tutti a postare tutorial, esperienze di mercatini (sia reali che on line).

Scatolina per regali fai da te riciclando i rotoli di carta igienica

Io trovo carina l'idea di impacchettare i regali (magari fatti da noi) con qualche cosa di originale.

Una collanina, un ciondolo o un paio di orecchini entrano perfettamente in una scatolina così piccola.

Come preparare una caccia al tesoro casalinga

Ovvero come far divertire i bambini durante le feste senza che la libreria venga da loro trasformata in una parete per arrampicata libera.

Importantissimo è sapere il numero dei bambini che parteciperanno: il gioco è di tutti e per tutti, ogni bambino ha diritto al suo gioco e quindi anche la formazione delle squadre e il numero di bambini in ogni singola squadra non deve essere lasciato al caso.
Faccio un esempio che così forse riesco a spiegarmi meglio:

15 bambini = 3 squadre da 5 = 3 giochi (uno per ogni bambino) più un gioco collettivo finale
I bambini sono tutti vincitori, è una festa non una gara all'ultimo sangue e la caccia al tesoro è un pretesto per farli divertire.

Ricapitolando, allora, per 20 bambini bisogna formare 4 squadre. Ma come fare senza creare malumori? Facendo, insindacabilmente, decidere a noi grandi!

Formazione delle squadre.

Il metodo più rapido, più sicuro per non farli litigare e per non vedere musi lunghi prima ancora di cominciare è usare la sorte.
Usia…

Come ho vestito le mie piantine aromatiche: la mia proposta di maker plante

Dopo le idee della scorsa settimana, mi sono cimentata anche io nella realizzazione di marker per le mie piante aromatiche.

Caso volle che mi si ruppero due paia di pantaloni. Potevo buttarli via senza salvare il salvabile? No di certo!

Ho recuperato i bottoni e l'elastico e ho tagliato il fondo dei pantaloni.

I bottoni ho già in mente come riutilizzarli (ma è una sorpresa!), l'elastico servirà per accorciare i pantaloni dello Gnomo. Il fondo dei pantaloni, invece, l'ho utilizzato per le mie piantine!

Ho impiegato più tempo a tirare fuori la macchina da cucire, che a cucire questi copri vasi!
Una cucitura, su per giù, dritta e il lavoro è pressoché terminato: l'orlo superiore c'era già!
Ho completato l'opera scrivendo il nome delle piante con un pennarello indelebile.

Che ve ne pare? Con questo popst partecipo al