Passa ai contenuti principali

Carta riciclata: non butto più i sacchetti del panificio!!!


Questa estate ho fatto un regalo allo Gnomo, che in realtà era anche un regalo per me: il kit per riciclare la carta. Il risultato: il regalo è stato gradito e ci siamo divertiti insieme!

Da questa estate non buttiamo più i sacchetti per il pane (quelli bianchi, perché con quelli marroni la carta viene male e sembra "ciccina cruda", così l'ha chiamata lo Gnomo).

Do allora un po' di indicazioni per fare la carta riciclata.
Prima di tutto servono gli strumenti adatti:



  • 1 setaccio
  • 2 pezzi di tulle rigido
  • 1 bacinella
  • 1 ciotola
  • un po' di carta da riciclo
  • un frullatore da immersione
A me e allo Gnomo scoccia enormemente far macerare la carta nell'acqua per un giorno intero, troviamo molto più comodo usare il frullatore da immersione (si risparmia tempo e, secondo me, la carta si distrugge meglio!).
Una volta frullata la carta bisogna preparare il setaccio: 
  • è necessario mettere il setaccio in una bacinella (il rischio che si corre è di allagare tutto!)
  • sopra il setaccio va messo un foglio di tulle rigido. 

  • Va poi versato il composto, 

  • va sparpagliato uniformemente con le mani in modo da evitare che si formino buchi
  • si copre il tutto con l'altro foglio di tulle
  • si alza il setaccio dalla bacinella e si fa pressione con una mano per mandar via l'acqua in eccesso
  • Si toglie poi il composto dal setaccio e si lascia asciugare su uno strofinaccio

Facendo MOLTA ATTENZIONE si possono rimuovere i due pezzi di tulle quando ancora il foglio di carta è bagnatelo, ma è un'operazione molto delicata e rischiosa e io la prima volta che l'ho fatta ho disintegrato il foglio sotto gli occhi esterrefatti dello Gnomo!!!


Riepilogo dei costi:
Il Kit per riciclore la carta è costato 10 euro (che non sono pochi, ma altrimenti non avrei saputo come fare a  creare un setaccio).
Per ogni foglio di carta occorre una busta del pane.





Commenti

  1. Grazie, che idea carina!
    Bellalullo

    RispondiElimina
  2. ciao ... il setaccio puoi farlo usando un paraspruzzi da pentola... vengono dei bellissimi fogli rotondi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'e l' ho!!! la prossima volta proverò con quello!

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Guest Post di Decoriciclo: LA PASTA DI LEGNO

Sono tanto contenta oggi di poter ospitare il post di Daniela. Il suo blog decoriciclo mi piace un sacco e poi lei sa utilizzare, bene, tantissime tecniche.
Oggi ci parla della PASTA DI LEGNO che cos'è? Leggete il suo post!!!

Giocare con i libri: Pezzettino con i mattoncini di mais

Mi piace lavorare e pasticciare con lo Gnomo, soprattutto quando il rapporto è paritario e lavoriamo in sinergia.
Questa volta io ho proposto di giocare con i mattoncini di mais e lo Gnomo ha proposto di ricostruire i personaggi del libro di Lionni "Pezzettino" con i mattoncini.

decorazioni per Pasqua: cestino porta uova in feltro

Ho una casa in subbuglio, il trasloco è alle porte, ma io di stare con le mani in mano proprio non ci riesco! E poi anche Pasqua si avvicina e anche nel marasma scatoloni - cose da buttare - cose da lavare non vogliamo preparare almeno una piccola decorazione? Una macchia di colore nel caos?