Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Decoupage ... la storia di un vecchio vassoio...

Il vassoio di nonna era ormai inutilizzabile. Poverino ne aveva trasportate così tante di teiere bollenti che con gli anni si era rovinato.

A me però dispiaceva buttarlo via perché era bello grande e robusto.
E allora non mi rimaneva altro da fare che far partire l'operazione di restyling.

Mi sono armata di pennelli e colori e mi sono anche fatta aiutare dallo Gnomo, che lui tampona il colore che è una meraviglia!

Dopo una base di gesso acrilico


ho verniciato tutto di avorio


e poi ho tamponato il bordo con il colore bronzo.


ho poi ritagliato 4 tazze da un tovagliolo e le ho incollate in ordine sparso.


Evviva il mio vassoio!

Mi presento: una semi casalinga molto imperfetta

Un po' per giocare, un po' per prendermi in giro ecco che vi mostro come mi sono combinata oggi dopo aver accompagnato il cucciolo a scuola: scalza, con dei vecchi pantaloni che usavo per andare in palestra arrotolati sulle mie gambotte (che altrimenti s, senza pantofole, mi finivano sotto ai talloni e mi davano fastidio)!

Un po' di novità

Comincio subito col dare il benvenuto ai nuovi lettori fissi (accidenti quanti siete), che spero continueranno a seguirmi per mooltoo tempo!!!!

E poi le novità!

Sulla barra di destra, in primo piano, c'è un elenco dei prossimi post: se sarò brava, costante e imparerò a pianificare per bene, lo aggiornerò il venerdì e conterrà i titoli dei post della settimana seguente.
Forse ci sono un po' troppi se ma io ce la metterò tutta.

In fondo a ogni post metterò la lista degli acquisti che ho dovuto fare e il costo del materiale (anche per regolarmi un po' sulle spese). Rimarranno fuori dalla lista i colori e il materiale che gira per casa da tanto tempo e che ho usato anche per altri lavori: in pratica appunterò le spese vive.

Vi ricordo che qui ogni 15 gg c'è un linky party di riciclo: se siete interessate a lasciarmi i vostri link potete farlo o ai commenti della pagina oppure ai commenti del relativo post.


Per realizzare questo segnalibro ho utilizzato il fondo si una teg…

Zucca, zucchetta

Con una zucca (di quelle lunghe e strette) in frigorifero e un figlio malaticcio a casa che però voleva fare un lavoretto, mi sono fatta coraggio e ci siamo messi a intagliare la nostra prima zucca. 
Per la precisione: io ho usato il coltello, lo Gnomo ha usato il cucchiaino, la tovaglia della cucina ha pagato le conseguenze.
Il risultato è questo qui e la soddisfazione è tanta. Lo Gnomo quando ha visto la zucca finita con la candelina accesa ha esclamato: "wau mamma ma questa è proprio una zucca di Auin, è proprio una zucca questa. è proprio brutta". La gioia più grande che ripaga di tutto (anche di una tovaglia diventata arancione) è vedere lo stupore nell'espressione dello Gnomo e la sua gioia incontenibile.
Con questo post partecipo al contest DOLCETTO O SCHERZETTO? HAPPY HALLOWEEN!

Partecipo anche a


Città di notte (su per giù quello che vediamo dalla nostra finestra della cucina!)

Un altro lavoretto in tema Halloween che ho proposto ieri sera allo Gnomo, che prontamente mi ha corretto dicendomi "mamma questo non è un lavoretto, questo è un collage!" (quando si dice essere pignoli!).

Comunque questa è la nostra città di notte.

memory

Così non avrò più scuse per non scrivere la lista della spesa (e poi dovrei anche ricordarmi di portarmela dietro, ma questa è un'altra storia!).

Che poi basta poco, servono solo: un tagliere e una molletta un po' di colla a caldo e fantasia q.b.


Sui bordi di un tagliere grezzo ho applicato, con la colla a caldo un cordoncino dorato.Ho poi rivestito con passamaneria e un piccolo buquet di frutta una molletta di legno da bucato.Ho incollato la molletta sul tagliere
La carta è riciclata, se vi dico che in origine erano buste del pane ci credete!?!? (a presto il post su come fare la carta riciclata)

zucca di carta pesta

La nostra zucca orripilante!!! Pensavo che non sarei mai riuscita a scrivere il post per tempo perché la malefica zucca ha impiegato una settimana ad asciugarsi!!!

Ma andiamo con ordine.

Lo Gnomo richiede spesso di fare lavoretti e, se alcune sere è faticoso, sono sempre felice di accontentarlo perché è un modo di stare insieme e di chiacchierare.

Però e difficile trovare qualche cosa da fare che gli piaccia...
Questa volta mi sono affidata alla cartapesta.

Abbiamo tagliato e messo a bagno in acqua e colla vinilica la carta (delle buste del pane) che abbiamo lasciato macerare per un giorno intero.

La sera successiva abbiamo tolto la carta dall'acqua, l'abbiamo strizzata e abbiamo cominciato a modellarla (e qui il mio aiuto è stato fondamentale).


Abbiamo messo poi la zucca su un piattino e abbiamo aspettato che si asciugasse...

Aspetta, aspetta, aspetta,...

Dopo una settimana la nostra zucca era finalmente asciutta a siamo passati alla fase di pittura.
E qui lo Gnomo ha fatto t…

ricicliamo le confezioni delle uova

Qualche mese fa ho cominciato a mettere da parte i cartoni delle uova convinta che prima o poi li avrei riutilizzati in qualche modo.



Infatti l'idea è arrivata (le idee prima o poi arrivano sempre, l'importante è farsi trovare preparati!)
Ho deciso di fare dei chiudi pacco.



Per realizzarli occorre tagliare i cestini dove sono posizionate le uova e incollarli tra di loro con un po' di colla a caldo.
Nella parte superiore de cubetto che si è formato va fatto un piccolo foro dal quale par passare lo spago da cucina.


Ho poi colorato tutto d'argento e per fermare bene lo spago ho fissato, con la colla a caldo, due fiocchetti rossi.


E i miei chiudi pacco sono pronti!



Se volete partecipare a questo linky party del riciclo ecco le istruzioni: dovere inserire il link del  post (che ha come tema il riciclo delle confezioni delle uova) nella pagina dei commenti. Non occorre avere un progetto inedito: può essere anche vecchio, basta che sia a tema con l'argomento e al suo interno…

ricicliamo i rotoli di carta igenica

C'è da apparecchiare a tavola!
Il tavolo è per magia sgombro ... si può usare per tutta la sua lunghezza ... praticamente un evento!!!

Noi non usiamo tovaglioli di stoffa: non mi piacciono, sarei capace di mettermi a smacchiarli e a lavarli a ogni passo (e non mi sembra il caso)

Però dai, per una volta una tavola apparecchiata come si deve ...

Fatti conoscere!

Questa è una bellissima iniziativa di Kreattiva alla quale io ho aderito molto volentieri!
Ho scoperto l'esistenza dei blog perché mi sono tuffata nella rete per cercare e poi ho scoperto che condividere è ancora più bello.

Per far parte della lista bisogna andare a trovare Kreattiva:

1) inserire un commento con il link del vostro blog o in mister link (ranocchietta blu)
2) scegliete 2 blog che vi precedono nella lista o che vi ispirano e visitateli lasciando una traccia del vostro passaggio con un commento, se vi piacciono diventate follower (lettori fissi)
3) Condividete questa iniziativa inserendo questa immagine (più condividiamo più sarà facile scoprire nuovi siti amici

Pensieri e colori d'autunno

Penso che sono uscita dall'estate con qualche chilo di troppo.
Penso che tornare i palestra sia uno dei pochi modi che conosco per dedicarmi un'ora.
Penso che gli alberi si stiano spogliando dei loro vestiti colorati per attendere l'inverno.
Penso al colore delle foglie e al fatto che ognuna è unica e non somiglia a nessun'altra per toni e sfumature.
Penso al sole che c'è sempre meno, ma che sa regalare, in autunno, delle atmosfere magiche.
Penso alle zuppe, alla pentola a pressione che sibila.
Penso anche che sia ora di cambiare il fuori porta e di attaccarne uno con i colori dell'autunno



Per realizzare questa ghirlanda autunnale ho utilizzato:
una ghirlanda di fiori secchi e del pot-pourri
Ho incollato il pot-pourri con la colla a caldo

Ho rifinito con nastri di raso color oro e verde
Con questo post partecipo alla Staffetta di Blog in Blog

Un post alle ore 9.00 ogni 15 del mese in contemporanea con altri blogger su un argomento prestabilito. Prossimo appuntam…

Halloween: il nostro fantasmino

Vi presento il nostro fantasmino di colla vinilica.

Colore alla natura: un albero con i semini per il mercoledì dell'arte

A me l'autunno piace, non tanto per il clima, quanto per i colori che la natura riesce a produrre.
Mi piacciono le sfumature di arancione rosso marrone, mi piacciono le foglie che cominciano a cambiare colore, mi piace il colore del sole al tramonto.
Allo Gnomo piace pasticciare, incollare e fare magie con i colori.
Da  questo binomio, e dal fatto che avevo un po' di zuppa secca avanzata, è nato il nostro albero autunnale


Per realizzarlo abbiamo usato il braccio dello Gnomo per disegnare il tronco dell'albero che poi abbiamo cosparso di colla




e riempito con orzo perlato

Per le foglie abbiamo usato la rimanenza di una zuppa secca (e neppure tanto buona!)


Questo albero partecipa al Mercoledì dell'arte di Priorità e Passioni

scatolina porta oggetti

Una scatola di legno grezzo, un po' di passamaneria, un fiore finto il tutto assemblato con la colla a caldo.

Questi sono stati gli ingredienti per decorare questa scatola, che non è già più a casa mia perchè l'ho usata per confeziona una spilla di lana infeltrita (regalo per una amica di mia mamma). 

Il regalo è stato gradito e io di questo sono molto contenta!!!!


Con questo post partecipo al Linky party di Topogina





Le 4 stagioni di carta: zucca di halloween

Il mese di ottobre è dedicato a Halloween.
Comincio con una zucca particolare, di carta, prima tappa del Sal "Le 4 Stagioni di Carta" organizzato da Un sorriso senza gatto.

Torta di compleanno in Pasta di Zucchero

Per il compleanno della mia mamma, che oggi compie gli anni tondi (shhh non si dice quanti), missione compiuta: la torta di compleanno è pronta!

Con qualche problema, qualche perplessità e una grande confusione di colori in cucina!!!