Instagram


giovedì 13 settembre 2012

Impariamo viaggiando: che cos'è l'eco


Più diventa grande, lo Gnomo, e più diventa curioso e chiede spiegazioni. Siamo in piena fase del "perché" e del "che significa" e certe volte è veramente dura rispondere!

Questa estate siamo andati a fare una gita al Lago Santo.

Oltre a essere un lago molto bello ha anche una caratteristica: ha un' acustica eccezionale. Arrivati a metà del sentiero del lungolago in uno dei rari momenti in cui lo Gnomo è stato zitto, abbiamo sentito distintamente quello che si stavano dicendo due signore dall'altra parte del lago.

Stavo facendo notare allo Gnomo questa magia che ... BAM BAM BAM un signore ha fatto risuonare la sua voce in un formidabile eco.

La domanda è venuta da sé: "che cos'è questo rumore?" "perchè si sente questa voce così forte, che io ho anche un po' paura?!"

La risposta è stata immedia: "amore non ti preoccupare, questo è l' eco"

La successiva domanda non poteva che essere "e che cos'è l'eco?"

Pazienza, ci vuole pazienza per spiegare a un quasi bambino di tre anni e mezzo che cos'è l'effetto eco!!!

Questa è la definizione colta:

Ripetizione di un suono dovuta a riflessione dell'onda sonora da parte di un ostacolo verso l'ascoltatore; è interessante notare che si può verificare il fenomeno dell'eco quando la distanza tra la fonte sonora e la parete è 17 metri o maggiore.

Definizione che però abbiamo dovuto tradurre per cercare di farla capire al nostro treenne!

Ecco qui come abbiamo spiegato che l'eco allo Gnomo.

C'è un signore dall'altra  parte del lago che sta strillando BAM. Il signore dice Bam una volta sola il suono che tu senti dopo è la sua voce ripetuta. Attenzione però Gnomo, non c'è nessuno che ripete il suono è sempre uno che rimbalza sulle montagne.

La replica dello Gnomo è stata tragicomica: "ho capito dall'altra parte del lago c'è un signore che rimbalza tra le montagne strillando BAM" ... Abbiamo dovuto un po' aggiustare il tiro della spiegazione e alla fine la definizione di eco made in Gnomo è stata questa:
L'eco è una voce che rimbalza sulle montagne
Questa definizione gli è piaciuta talmente tanto che l'ha ripetuta una marea di volte e noi non sapeamo più come farlo tacere!!!

Con questo post partecipo a Impariamo Viaggiando 



5 commenti:

  1. Non ridere è stato un tormentone infinito!!!

    RispondiElimina
  2. a parte tutto trovo la montagna piena di insegnamenti per i bambini piu di altre località.

    RispondiElimina
  3. Ogni angolo della montagna è un posto nuovo e da scoprire,e forse è questo che la rende anche un posto "magico" per i bambini.

    RispondiElimina
  4. Molto interessante, sento ;) che mi sarà utile presto! eh eh

    RispondiElimina

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog