Instagram


mercoledì 22 febbraio 2017

Insieme Raccontiamo 18: il treno


Non riesco a stare per tanto tempo lontana dalla iniziativa di Patricia. Mi diverto troppo a scrivere i finali dei suoi racconti.

Ogni tanto il tempo di scrivere mi sfugge da sotto le mani, però il blog di Patricia lo considero un porto sicuro a cui approdare.

Mettiamoci poi che i suoi incipit sono uno più bello dell'altro...

...Ok sviolinata finita!

domenica 5 febbraio 2017

Di amicizia, lealtà e ... vampiri!


Li ho divorati da bambina, avrò avuto 9/10 anni. Mi sono immersa nelle storie di Anton, Rudiger e Anna: ho riso, mi sono commossa e qualche volta anche un po' spaventata.

Ero riuscita a leggerne 3 su quattro, poi i libri erano finiti fuori catalogo e non ero più riuscita a recuperare il quarto.


Quando, poco tempo fa ho letto la notizia che avrebbero stampato di nuovo tutti e quattro i volumi non ho avuto alcun dubbio: li avrei comprati tutti e quattro insieme e li avrei riletti insieme allo Gnomo.

E così è stato! 

mercoledì 1 febbraio 2017

Ispirazioni&Co - Oceano: un faro nell'oceano


Pronti per il nuovo tema di Ispirazioni&Co.?
Vi siete divertiti il mese scorso a parlare di cioccolato?
Ebbene questo mese si cambia completamente tema: abbiamo deciso di lasciarci ispirare dall'oceano e dallo sciabordio dell'acqua.
Perché a Federica e a me piace giocare, piace diverirci e piace stupirvi!

Intanto che voi cominciate a pensare alle vostre ispirazioni io vi mostro la mia.

Io alla parola oceano associo il faro che illumina nella notte, che traccia la via.
Quando sono andata in Olanda, tanti anni fa sono rimasta stregata non tanto dai mulini a vento, quanto dai fari: coni rovesciati vicino a spiagge infinite.

Ho provato a costruire un faro a casa, con quello che avevo a disposizione e devo dire che il risultato mi soddisfa.


Il materiale occorrente per il faro:

  • cono di polistirolo
  • baratolo di omogenizzato
  • candela tealight (meglio, molto meglio se elettrica, ma io non l'ho trovata)
  • cutter
  • colori acrilici
  • colla a caldo
Il faro non è altro che un cono rovesciato. Così come prima cosa ho tagliato via la punta del cono.
Ho poi disegnato e colorato la parte centrale del faro e la finestra.


Ho colorato di azzurro anche il tappo del barattolo di omogenizzato e l'ho incollato con la colla a caldo sulla sommità del faro.


Ho poi messo la candela sul tappo e richiuso tutto con il barattolo.


A me non rimane che aspettare questa sera e vedere che faccia farà L'Ometto quando tra i suoi giochi si ritroverà anche un faro!

E naturalmente aspetto i vostri contributi da inserire qui sotto!




domenica 29 gennaio 2017

Hand made Valentine day 2017: freccia di cupido


Per l'appuntamento con l'hand made valentine day organizzato insieme alle amiche di The Creative Factory, ho ripreso in mano carta (crepla) e forbici e mi sono divertita, come non mi succedeva da tempo, a pasticciare.

Ho provato a realizzare un biglietto a forma di freccia di cupido. anzi, per dirla meglio, ho realizzato una freccia di cupido alla quale ho legato un messaggio d'amore.

Non vi preoccupate, vi spiego come ho fatto.

Materiali occorrenti:

  • un foglio di carta crepla rosso.
  • forbici
  • stecco di legno lungo (quello per gli spiedini va benissimo)
  • cordone rosso
  • messaggio d'amore
Ho ritagliato dalla carta crepla due cuori 


e la parte finale della freccia


Ho poi incollato i cuori e le code della freccia allo stecco di legno


Per questo progetto ho utilizzato una carta adesiva e questo ha reso più semplice e pulito questo passaggio. Se non trovate la carta crepla adesiva non ci sono problemi, si incolla tranquillamente con la colla a caldo o con la colla vinilica.

Il risultato finale è questo qui.


Ora non rimane altro da fare che legare il foglietto di carta con il nostro messaggio e scoccare la freccia!

Mi raccomando andate a leggere anche i post delle mie amiche perché ci sono tanti progetti interessanti!!!
banner by Norma Riccaldone


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog